PICCOLA GUIDA PER ACQUISTARE UN ABITAZIONE

 

Dopo la scelta di una proprietà, l’acquisto vero e proprio si svolge secondo le seguenti modalità:

OFFERTA SCRITTA (o proposta d’acquisto): l’offerta è il primo passo per avviare la procedura di compravendita, contrattare/stabilire il prezzo, fissare i dettagli della proprietà ed i termini di pagamento. Normalmente il deposito (cauzione che diventa caparra confirmatoria in caso di accettazione), si aggira tra €. 2,500,00 e €. 10.000,00.

CONTRATTO PRELIMINARE (o Compromesso): si tratta di un contratto privato con valore legale tra i contraenti che specifica tutti i termini e condizioni quali: metodi di pagamento, data per la firma del contratto definitivo e qualsiasi altra clausola rilevante. L’ammontare della caparra confirmatoria, può variare tra il 10% e il 50% del prezzo di vendita. Contestualmente alla sottoscrizione del preliminare si dovrà saldare la provvigione all’agenzia immobiliare.

ROGITO (Atto di compravendita): il contratto definitivo deve essere concluso davanti ad un notaio, il quale compirà una verifica catastale, accerterà che non vi siano ipoteche, vincoli o altre servitù. L'atto è poi registrato nella Conservatoria dei Registri immobiliari e sulla sua base sono calcolate tutte le tasse e riscossioni governative. Dopo la firma del contratto, passa un periodo di circa due/tre settimane per avere la copia conforme all’originale. E’ necessario che il venditore e l’acquirente (o i rappresentanti da essi nominati) siano presenti alla firma del rogito. Il notaio è tenuto a leggere ad alta voce il contratto alle parti contraenti. Prima della firma viene saldato il venditore. L’atto è firmato dal venditore e dall’acquirente ed è poi controfirmato dal notaio.

TASSE: a questo punto (nell’ufficio del notaio) debbono essere pagate le tasse governative sulla compravendita (imposta di registro, ipotecaria, catastale). In caso si utilizzi l'agevolazione fiscale prima casa, se lacquirente non è già residente nel comune in cui ha acquistato l’immobile, dovrà, pena il decadimento delle agevolazioni fiscali, portarvi la residenza entro 18 mesi dalla data d’acquisto o entro 12 mesi se ha contratto un mutuo ai fini delle detrazioni relative.


Procura speciale d’acquisto: in caso di acquirente straniero, che non parli italiano sufficientemente bene da rassicurare il notaio sulla effettiva comprensione del contenuto del rogito, sarà necessaria la presenza di un traduttore legalmente autorizzato. In alternativa, molti acquirenti danno una speciale procura (Procura speciale d’acquisto) ad una persona di loro fiducia. Questo documento può essere steso o firmato innanzi al notaio quando l’acquirente è in Italia, oppure presso il Consolato Italiano nel paese di residenza dell’acquirente.

Altre spese: al momento della firma del rogito debbono essere pagati i seguenti compensi:

Onorario del notaio: ammonta a circa il 2,5% del valore totale dichiarato della proprietà, con un minimo di € 1.000,00. Deve essere pagato nello studio del notaio al momento della firma del rogito.

Onorario del geometra (se richiesto)

Onorari del traduttore (se richiesto)

Vi invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni.

 
< Prec.   Pros. >